Una cena speciale per andare al mare

Ancora una volta il Rione Badia si è distinto per la sua attenzione nell’aiutare il prossimo. Giovedì 22 agosto si è così svolta la seconda edizione di “MeloGuardo il Mare”, una cena di beneficenza per sostenere la cooperativa “Il Melograno” nel suo intento: regalare un sorriso a chi se lo merita, a chi ne ha bisogno. L’intero ricavato, infatti, verrà impiegato per sostenere le spese di organizzazione di una piccola vacanza per i ragazzi ospiti del centro socio-riabilitativo ed educativo.

L’idea è nata lo scorso anno da un’idea del consigliere rionale Matteo Piccolo che, durante il suo percorso di servizio civile presso Il Melograno, ha ben pensato di realizzare il desiderio dei ragazzi di passare qualche giorno al mare. “Vogliamo che il Rione e la Quintana diventino strumento e manifesto di inclusione e solidarietà” sono state le parole del Priore Filippo Pepponi ed è così che il Rione Badia ha organizzato la serata che ha visto coinvolte circa 150 persone, centrando l’obiettivo della raccolta dei fondi per la realizzazione di una gita di tre/quattro giorni sulla Riviera Adriatica.

L’organizzazione della serata, però, è molto più di un semplice momento conviviale; le settimane che precedono la cena vedono i ragazzi della cooperativa impegnati nella realizzazione di elementi decorativi, come i centrotavola impiegati per l’abbellimento dei tavoli. Da sottolineare, inoltre, è il senso di integrazione che i contradaioli sono riusciti a trasmettere a questi ragazzi, tanto che alcuni di loro si sono proposti per aiutarli durante il servizio in sala e nell’animazione della serata. Senso di integrazione che, tra le altre cose, si estende anche al periodo quintanaro  e, come possiamo ricordare, ha portato a giugno 2019 uno di loro ad indossare con fierezza i colori rionali e a sfoggiarli durante il corteo storico.

Il commento di Stefania Bellillo, resposabile della struttura “Il Melograno”:
– All’indomani dell’ evento “Melo Guardo il Mare” che il Rione Badia ha fortemente voluto per rendere possibile il sogno dei dodici ragazzi della Comunità residenziale “Il Melograno” di trascorrere alcuni giorni di vacanza al mare, mi riempie di soddisfazione aver constatato che, grazie alla partecipazione di tanti, il rione ha realizzato il suo scopo e  ancor più mi emoziona poter affermare che le diverse occasioni di incontro dei nostri ragazzi con i giovani rionali, supportati dal loro priore Filippo Pepponi, hanno dato vita a legami di amicizia connotati da sentimenti di empatia e complicità. Questo credo sia il valore più grande che il popolo quintanaro sta esprimendo nel realizzare in seno ad ogni rione iniziative di questo genere.  Un ponte fatto divicinanza e solidarietà che la più bella  manifestazione della città tende verso tutte quelle realtà locali che cercano di essere vicine alle persone più fragili. Un ponte che, certamente, nel tempo, contribuirà ad ampliare quella ricchezza di relazioni umane delle quali il popolo quintanaro ne è espressione privilegiata. Quindi grazie di cuore al Rione Badia per i bellissimi momenti vissuti insieme, per il calore manifestato e per la gioia regalataci.

melograno_2019_2web

 

1
Ciao, possiamo darti tutte le info sul mondo degli Arditi, prenotare cene e biglietti d'ingresso alla Giostra, siamo a vostra disposizione!
Powered by