Tamburini rione Badia Foligno

I rudimentali pistilli battono sulla plastica del coperchio di un vecchio fustino di Dash. Andare a tempo diventa un dettaglio, ciò che importa è il rumore. Un rumore che affascina e che fa sognare tutti i bambini di Foligno e li proietta nel suggestivo mondo della Quintana. D’estate le vie ed i vicoli del Centro del Mondo amplificano quella voglia di somigliare ai ragazzi più grandi, quelli che il tamburo lo suonano veramente. Loro, grazie ai polsi sensibili, il rumore lo hanno trasformato in musica, nella colonna sonora della città e della loro esistenza. Con quel suono sono cresciuti e lo porteranno per sempre nel cuore. Questa la naturale gavetta che tutti hanno fatto prima di approdare in quelli che oggi sono chiamati gruppi dei suoni del Rione. Ogni gruppo, fiero dei propri colori, studia, crea e, infine, si esibisce in autentiche performances. Non solo durante il Corteo ma, da qualche tempo, per primeggiare e vincere l’ambito Pistillo d’Argento che ogni anno viene assegnato ai tamburini più bravi.